Sono stata affascinata dal cinema sin da bambina, un luogo pieno di magia che non mi sono mai stancata di frequentare.

Della trentina di sale che c’erano nella mia città fino agli anni ottanta pochissime ne sono sopravvissute e oggi, in qualsiasi luogo ci troviamo, le piattaforme streaming offrono film e serie televisive sui nostri schermi privati. Non è la stessa cosa ma, ovunque siano proiettate, le immagini cinematografiche continuano a emozionarmi, a coinvolgermi, a imprimere nella memoria storie che si intrecciano con la mia vita e entrano a far parte della mia “cineteca mentale”, una risorsa preziosa anche per il mio lavoro, da cui attingere metafore e associazioni in un processo creativo e evolutivo.

Cinema e Psicoanalisi: affinità elettive

Il rapporto tra cinema, psichiatria e psicoanalisi è caratterizzato sin dal principio da particolari affinità elettive:

Psicoanalisi e serie televisive

Interessarsi alle Serie televisive, per chi frequenta i territori della psiche e quelli delle immagini filmiche, è una sfida necessaria da raccogliere.

Cinema e Psicoanalisi in Italia

“Cinema e Psicoanalisi in Italia” è il titolo del contributo che ho portato alla decima edizione di Epff (2020), European Psychoanalytic Film Festival, di cui sono la consulente italiana. Si tratta di una decina di slide in cui illustro il rapporto tra cinema e psicoanalisi in Italia e le più importanti iniziative in quest’ambito.

Le mie recensioni su Spiweb